Stampa
Visite: 157

Mercoledi 15 Maggio presso l’Auditorium Nelson Mandela di Misterbianco si è concluso attraverso una rappresentazione teatrale, il progetto di Dipartimento di Salute Mentale “Nudi e Crudi- Dalla Decostruzione alla Ricostruzione",

 curato dalle prof.sse del Liceo delle Scienze Umane di Riposto, le referenti professoresse Piazza Nadia e  Di Bella Francesca, in collaborazione con la tutor la Dot.ssa Valeria Carulli.

 Il progetto ha coinvolto la classe 3F del Liceo delle Scienze Umane di Riposto, guidata dalla prof.ssa Tiziana Portera, che ha rappresentato nello specifico “L’Encomio di Elena - C’eravamo tanto amati”. L’attività ha avuto inizio dalla lettura del testo “Nudi e crudi”di A. Bennet che è servita da cornice e da guida ai laboratori proposti.

 Il progetto è stato previsto come un progetto in rete che ha coinvolto tre scuole, l’ “I.I.S.M.Amari” di Giarre; l' I.I.S.S Mazzei-Sabin-Maiorana di Giarre; e l' I.I.S. “E. Fermi – F. Eredia” di Catania ,il Dipartimento di Salute Mentale dell’ASP di Giarre e di Catania, le famiglie e le Associazioni.

Gli alunni hanno vissuto un' esperienza unica ed irripetibile in cui sperimentare “l'altro diverso da sè”in un clima realmente includente e in cui lo stigma della disabilità psichica viene “decostruito” attraverso la possibilità di infinite  sfumature e vissuto come risorsa umana di scambio e di arricchimento.

 

La referente

Professoressa Nadia Piazza