aetnanet

AetnaNet Site
  1. Giubileo dei Ragazzi. La felicità non è un’app che si scarica sul telefonino

    "Senza Gesù non c'è campo". È questo il nuovo spot lanciato da Papa Francesco in occasione del Giubileo dei ragazzi celebrato a Roma dal 23 al 25 aprile sul tema "Crescere misericordiosi come il Padre". Giornate intense d'incontri, di spiritualità e di amicizia hanno catalizzato circa 80 mila ragazzi provenienti da tutta Italia, ma anche dall'estero e principalmente dalla Spagna, Francia, Germania, Belgio, Marocco, Cina. Dopo la visita a sorpresa in piazza San Pietro dove, insieme ai 150 sacerdoti, "prete tra i preti", Papa Francesco si è fermato a confessare i ragazzi, ed in serata ha inviato un videomessaggio trasmesso allo Stadio Olimpico alla vigilia del Giubileo, che ha avuto la sua centralità nella solenne messa domenicale in piazza San Pietro. Le intense espressioni del Papa hanno risuonato in modo forte e incisivo, tracciando un solco profondo nell'originale esperienza romana.

    Giad
  2. CPIA Indicazioni per svolgimento attività monitoraggio art26 DM 435/15

    Per sostenere e favorire la messa a regime dei nuovi assetti organizzativi e didattici dei percorsi di istruzione degli adulti...

    Miur
  3. Massimo Inguscio: 'Gli insegnanti sono importanti' nella 2° Settimana Italiana dell’Insegnante dal 2 all’8 maggio 2016 #RingraziaUnDocente

    Anche Massimo Inguscio, presidente del CNR, è a supporto della seconda edizione della "Settimana Italiana dell'Insegnante" con la foto del cartello su cui è riportata la dicitura "Gli insegnanti sono importanti". Tra i testimonial della Settimana, ricordiamo anche Franco di Mare, Beppe Severgnini, Gian Luigi Beccaria, Paolo Crepet, Alessandro D'Avenia, Oscar Farinetti e il comico Pintus, tanto amato dai bambini e dai ragazzi. Ai tanti VIP della cultura, della scienza, del giornalismo e dello spettacolo si rivolgono i promotori della Settimana, chiedendo anche di pubblicare sui social un loro personale ricordo rivolto ad un insegnante utilizzando l'hashtag #RingraziaUnDocente. Naturalmente l'invito è aperto e rivolto a tutta la cittadinanza, oltre a Twitter, si può rivolgere il proprio ringraziamento anche sull'evento creato in Facebook (in coda il link).

    mm@clio.it
  4. Pubblicato esempio di 2^ prova scritta di matematica

    Esame di Stato del II ciclo, pubblicato esempio di 2^ prova scritta di matematica....

    Miur
  5. Esami Stato abilitazione esercizio libere professioni PERITO AGRARIO, PERITO INDUSTRIALE, GEOMETRA e AGROTECNICO - Sessione 2016 - Circolare di 'REPERIMENTO' + Allegati.

    Circolare ministeriale  n° 4 - prot. MIURAOODGOSV n° 4525  del 27/04/2016  (comprensiva dei relativi due allegati, Modd. A/1 e A/2), sia in versione .pdf  che in formato ‘aperto’...

    AT_CT
  6. 29 aprile 2016 si terrà l’Italian Internet Day al liceo Lombardo Radice di Catania

    Il liceo Lombardo Radice di Catania, secondo le indicazioni ministeriali, il giorno 29 Aprile 2016, organizza presso l’Aula Magna dell’istituto dalle ore 9,00 alle 12,00, un seminario per approfondire il ruolo che Internet ricopre nella nostra società, con particolare attenzione ai valori formativi ed educativi e alle potenzialità che esso offre senza sottovalutarne la necessità di un uso consapevole. Introdurrà il seminario il Dirigente Scolastico, prof.ssa Pietrina Paladino; seguirà una breve presentazione sull’evoluzione di Internet dalle origini ad oggi a cura della prof.ssa Aurora Comis. Interverrà l’Ispettore La Bella della Polizia Postale di Catania ad illustrare i pericoli connessi all’utilizzo improprio della rete. Al termine delle relazioni, seguirà un dibattito moderato dai docenti del team digitale del Liceo, proff. Torrisi, Allotta, Bertino, Comis.

    info@lombardoradicect.gov.it
  7. Diploma magistrale: il consiglio di stato conferma le sentenze

    Oggi una svolta storica: l'Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato ha confermato l'inserimento in Graduatoria ad esaurimento dei diplomati magistrali. La prima di una serie di attese pronunce del massimo organo della giustizia amministrativa italiana. Dal 2002, migliaia di docenti diplomati magistrali attendevano una soluzione adeguata al loro profilo professionale. L'unica risposta, invece, la negazione del valore del loro diploma, riconosciuto definitivamente grazie ad un ricorso Adida che ha permesso di estendere tale riconoscimento erga omnes, ovvero a tutti i possessori del titolo. Nessun settore ha visto mai nulla di simile, nessuna modifica nella definizione dei criteri per l'accesso ad una professione ha mai negato e disconosciuto il valore dei titoli precedenti, definiti da precise norme e, anche quando riformulate, mai è stato azzerato il pregresso.

    Valeria Bruccola, Coordinatrice Nazionale Adida
    adida.associazione@gmail.com
  8. Premiare il merito. Dov’è la qualità della didattica?

    Nelle scuola i comitati di valutazione sono al lavoro per decidere i criteri sulla base dei quali i Dirigenti scolastici assegneranno il bonus merito. In alcune scuole si diffonde l'intenzione di premiare la quantità (assurgendola a criterio obiettivo), e dunque ad es. premiando semplicemente coloro che trascorrono più ore a scuola perché impegnati in commissioni o nello staff del dirigente, in altre si intende seguire un percorso progettuale che privilegia le azioni realmente svolte in coerenza ed in vista dei traguardi da conseguire previsti nel Piano di miglioramento che sarà verificato al termine del triennio. E' da certamente da premiare il contributo alla crescita della scuola in termini di qualità e di efficienza, oltre che di competitività per una migliore qualità. I circa 24 mila euro che saranno assegnati a ciascuna scuola saranno certamente insufficienti per gratificare il molto impegno profuso nella didattica e nella sperimentazione di una progettualità innovativa, ma saranno forse troppi per le scuole "sedute" che si limitano all'ordinario curriculare, che registrano riduzione di alunni per limitatezza d'impegno e di progettualità promozionale.

    Giuseppe Adernò
    g.aderno@alice.it
  9. Valorizzazione delle eccellenze

    L'elenco dei soggetti esterni accreditati che intendono collaborare con l'Amministrazione scolastica per promuovere e realizzare iniziative per la valorizzazione delle eccellenze...

    Miur
  10. “Internet Day”: il 29 aprile le scuole protagoniste. Fitto programma di iniziative in tutto il Paese

    Il prossimo 29 aprile si celebrerà l'Internet Day italiano, voluto dal Governo per celebrare il 30° anniversario della prima connessione dell'Italia in Rete, avvenuta il 30 aprile 1986. Una giornata con un fitto programma di iniziative in tutto il Paese che vedrà il mondo della scuola protagonista: il Ministero dell'Istruzione, ha inviato una circolare con la quale chiama le scuole a partecipare organizzando eventi e momenti di studio per approfondire il ruolo di Internet nella società. Con particolare riguardo al suo valore formativo ed educativo, alle sue potenzialità e alla necessità di un suo uso consapevole. Le iniziative saranno coerenti con le azioni e gli obiettivi del Piano Nazionale per la Scuola Digitale e prevedono il coinvolgimento diretto degli animatori digitali, i referenti scolastici per l'innovazione.

    A questo link la circolare e i suoi allegati:
    http://www.istruzione.it/scuola_digitale/index.html
  11. Assegnazioni provvisorie in deroga, atto di buon senso

    Non abbiamo mai fatto mistero – dice Salvo Altadonna docente di sostegno palermitano tra i più rappresentativi ormai da anni della categoria – delle nostre forti perplessità in merito al piano straordinario di immissioni in ruolo, così come al piano straordinario sulla mobilità. Abbiamo però deciso, a seguito dei diversi incontri accorsi col sottosegretario Davide Faraone e con i suoi tecnici, di mantenere un dialogo costante e costruttivo, anziché “buttarla in caciara” proponendo un’opposizione miope ed improduttiva. Il provvedimento approvato ieri al Senato evidenzia due aspetti fondamentali:
    1.  Anche al MIUR ci si è resi conto che nonostante migliaia di docenti siano stati immessi in ruolo fuori dalle proprie province, la necessità di copertura dei posti, soprattutto su sostegno e soprattutto al sud, rimane.
     
    Associazione PuntoDoc
    asspuntodoc@gmail.com
  12. Concorso: la notte prime degli esami

    Tra quarantotto ore, giovedì 28 aprile, parte il primo concorso della scuola computer based: una novità per i candidati e per la stessa Amministrazione scolastica. Come in tutti concorsi, l’attesa della prova scritta è motivo comprensibile di ansia e di preoccupazione, soprattutto per quei candidati che dalla riuscita dell’esame attendono una risposta positiva per il loro futuro lavorativo. Ma anche il Ministero dell’istruzione e gli Uffici scolastici regionali trepidano per questa sfida organizzativa carica di incognite e con possibili ostacoli dietro l’angolo. Il Miur non può ‘steccare’ la prima, ma ovviamente nemmeno le altre che seguiranno fino al 31 maggio, perché sa che l’opposizione politica e il mondo sindacale attendono questa prova del fuoco pronti ad attaccare il ministro e il ministero senza concedere sconti.

    Giuseppe Adernò
    g.aderno@alice.it
  13. Pubblicazione esempi di 2ª prova scritta/esami di Stato 2016, e Nuovo Archivio Tracce/esempi di 2 prova scritta esami di Stato

    Completamento pubblicazione esempi di 2ª prova scritta/esami di Stato 2016, e Nuovo Archivio Tracce/esempi di 2 prova scritta esami di Stato aa.ss.2014-2015 e 2015-2016 e avviso pubblicazione esempio prova di Matematica per i Licei Scientifici. (Prot. n. 4514 del 26-4-2016).....

    MIUR
  14. Permessi straordinari retribuiti per il 'Diritto allo Studio' - Personale docente e Ata - Anno 2016

    Rideterminazione contingente - Graduatorie provvisorie - Pubblicazione provvedimento rideterminazione contingente, delle graduatorie provinciali e dell'Atto unilaterale del Direttore dell'USR per la Sicilia...

    AT CT
  15. Corsi di studio di istruzione secondaria di secondo grado

    Istruzioni e modalità organizzative ed operative per lo svolgimento degli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria di secondo grado nelle scuole statali e paritarie - Anno scolastico 2015/2016. Pubblicazione Ordinanza ministeriale n. 252 del 19/04/2016...

    AT CT
  16. In attesa degli interventi governativi annunciati

    "L'innovazione è il cuore del nostro tempo e il nostro tempo offre a chi ci prova e a chi si mette in gioco una grande occasione. Ecco perché l'Italia ha bisogno di provare concretamente a creare le condizioni perché la crescita torni stabilmente nel nostro Paese" [Matteo Renzi celebra i 70 anni della Vespa]. Coerenza vorrebbe che all'enunciato seguisse l'azione: "Correggeremo gli errori sulla scuola" [sono le parole del premier], perché la formazione dei giovani è la carta vincente. Molti e diffusi sono i vizi che inficiano "La buona scuola", la loro rimozione è improcrastinabile. Il titolo della legge 107 é l'errore più macroscopico: non più sistema educativo (legge 53/2003) ma sistema nazionale di istruzione.

    Enrico Maranzana
    zanarico@yahoo.it
  17. Fascismo e antifascismo

    "Odiamo tutti". Il messaggio è ben visibile, tracciato con vernice nera, su un muro di p.zza Dante ed è firmato "Ultras Catania". Perché stupirsene? La voglia di battersi con dei nemici - anzi, la voglia di avere dei nemici - fa parte, probabilmente, del corredo genetico della nostra specie (e non della nostra sola). Per quale motivo Edipo avrebbe altrimenti affrontato e ucciso lo sconosciuto che non gli aveva dato la precedenza, come in altro contesto farà il giovane Ludovico, non ancora fra' Cristoforo? Il Concilio di Trento rischiava di non cominciare neppure, per le rivalità tra i rappresentanti di Francia e Spagna, che pretendevano entrambi il posto d'onore nella cerimonia di apertura. Nello stato di natura (=legge del più forte), gli individui più violenti mettono fuori gioco i miti e diffondono più largamente il loro patrimonio genetico:...

    Maurizio Ternullo
  18. Katharine Hepburn e le Stars di Hollywood. Un’intervista impossibile

    Noi ragazzi della quinta C e quinta D, in quest'anno scolastico, stiamo sperimentando un metodo alternativo di fare ricerche su autori e personaggi storici o letterari: "le interviste impossibili". Quest'idea nasce da una trasmissione radiofonica del 1973, dove uomini di cultura fingono di intervistare "fantasmi redivivi", appartenenti ad un'altra epoca ed è per questo che si definiscono interviste impossibili. Questo modo di realizzare le ricerche ci ha entusiasmato, perché ci permette di rendere "viva e vitale" una ricerca, in quanto anche noi siamo partecipi in modo attivo, anzi "entriamo" anche noi nella ricerca, come interlocutori del personaggio che intervistiamo. Così, intervistando... Katharine Hepburn, ci è sembrato quasi di girare tra gli studi cinematografici di Hollywood! Questo nuovo modo di studiare ci piace, speriamo di continuare con queste interviste e di vivere in epoche storiche lontane dalla nostra, anche questo è un modo per arricchirci nel cammino della nostra crescita scolastica.

    Alunni ed alunne delle classi V C e V D
    (Circolo Didattico "Teresa di Calcutta", Plesso Immacolata, Tremestieri Etneo)
  19. Gli allievi del Cannizzaro di Catania visitano l’azienda MOAK di Modica

    “Percorsi espressi – For me mix” - Gli allievi delle classi IIIA, IIIB, IVA,  IVB Chimica e IVA Elettronica accompagnati dai docenti A. Percolla, A. Calanni,  C. Foti e  S. Consoli hanno visitato con interesse l’azienda MOAK di Modica che opera nel settore della torrefazione e distribuzione del caffè. Nata nel 1967 in un locale di appena 50 m2, Caffè Moak oggi ha raggiunto  importanti traguardi, con una significativa espansione prima sul territorio italiano e poi all’estero.
    A quasi cinquant'anni di attività oggi...

    Prof.ssa Angela Percolla
    Docente di Analisi Chimica
    ITI Cannizzaro
  20. 'Il Giardino delle Idee: Seminari di Letteratura, Filosofia e Scienze' al Liceo Classico M. Rapisardi di Paternò

    E' già partito da qualche settimana, ancora in punta di piedi, l'ambizioso ed innovativo percorso dei Docenti dell'IIS "Mario Rapisardi" di Paternò dal titolo: "Il Giardino delle Idee: Seminari di Letteratura, Filosofia e Scienze". Il Progetto è promosso e supportato dal DS, Prof. Egidio Pagano, e coinvolge Professori universitari di fama, studenti, famiglie, personale della Scuola e tutti coloro che vogliano avvicinarsi alla Cultura. Si tratta di una forma di "Aggiornamento" autogestito, totalmente gratuito (anche i relatori partecipano gratis et amore Dei) per cui in orario pomeridiano, quasi con cadenza settimanale, l'Aula magna del Liceo Classico "M. Rapisardi" si anima di un numeroso pubblico per accogliere incontri che spaziano da tematiche prettamente didattiche e metodologiche, ad argomenti di taglio specificamente disciplinare.
    download locandina
    prof.ssa Maria Làudani, F. S. per l'Orientamento Liceo classico "M. Rapisardi" - Paternò
  21. Circolare Prot.n. 1804 - Bonus personale docente

    Bonus personale docente, art. 1 comma 126 e sgg. Legge 13 luglio 2015, n. 107. Chiarimenti...

    USR Sicilia - Ufficio VII Ambito territoriale di Catania
  22. Riflessioni 'corsare' sulla Festa della Liberazione

    In occasione della ricorrenza festiva della Liberazione, come ogni anno si ripropongono stancamente le consuete commemorazioni ufficiali, simili a liturgie rituali e puramente verbali, ereditate dalla retorica resistenziale. Ormai il calendario delle festività di regime ha istituzionalizzato ed assorbito il valore originario del 25 Aprile e della Resistenza antifascista. Eppure, oggi più di ieri, i principi fondamentali sanciti dalla Costituzione del 1948, sorta dalla Resistenza partigiana, sono aggrediti e minacciati seriamente, per non dire abrogati da una sedicente "riforma costituzionale" che reca, tra gli altri, le firme di Maria Elena Boschi e Denis Verdini. Giusto per menzionarne un paio. Nel ventennio mussoliniano il Paese si spaccò con violenza tra fascisti ed antifascisti. Nel ventennio berlusconiano ha preso il sopravvento una nuova, netta scissione tra berlusconiani ed antiberlusconiani. Oggi, sono diventati tutti (o quasi) renziani, da destra a manca, a celebrare e consacrare, nei fatti, la coalizione delle "larghe intese" ed il "partito della Nazione".

    Lucio Garofalo
  23. Spazio ai giovani con idee e voglia di fare ricerca - Malignani, Cannizzaro e Danieli insieme nel project work 'shiver'

    Venerdì 8 aprile 2016 nella sala progetti dell’Istituto “A. Malignani” di Udine, si sono riuniti l’I.S.I.S. “A. Malignani” di Udine, l’I.T.I. “S. Cannizzaro” di Catania e l’azienda Danieli & C. S.p.A.  di Buttrio  per valutare la possibilità di avviare un progetto di collaborazione sulla base di contatti già intervenuti in precedenza tra gli stessi.
    Il Cannizzaro da anni partecipa al progetto “Fabbricando - Scuole in azienda” indetto dall’acciaieria ABS in collaborazione con la Danieli  e quest’anno insieme all’istituto Malignani di Udine ha accolto la sfida proposta dalla Dott.ssa Alessandra Primavera del Centro Ricerca Danieli,  ossia lo studio della riduzione della formazione di...

    Prof.ssa Angela Percolla
    Docente di Analisi Chimica
    ITI Cannizzaro Catania
  24. In attesa degli interventi governativi annunciati

    "L'innovazione è il cuore del nostro tempo e il nostro tempo offre a chi ci prova e a chi si mette in gioco una grande occasione. Ecco perché l'Italia ha bisogno di provare concretamente a creare le condizioni perché la crescita torni stabilmente nel nostro Paese" [Matteo Renzi celebra i 70 anni della Vespa]. Coerenza vorrebbe che all'enunciato seguisse l'azione: "Correggeremo gli errori sulla scuola" [sono le parole del premier], perché la formazione dei giovani è la carta vincente. Molti e diffusi sono i vizi che inficiano "La buona scuola", la loro rimozione è improcrastinabile. Il titolo della legge 107 é l'errore più macroscopico: non più sistema educativo (legge 53/2003) ma sistema nazionale di istruzione. A una visione di lungo periodo, avente come cardine lo sviluppo delle capacità degli studenti, è contrapposta una prospettiva di breve periodo:...
    Enrico Maranzana
    zanarico@yahoo.it
  25. I precari della scuola chiedono di essere liberati da un incubo!

    Oggi è il 25 aprile, Festa della Liberazione ma i precari della scuola non hanno nulla da festeggiare!
    Tra due giorni sarà avviato il Concorso 2016, una macelleria sociale, perché taglierà i due terzi degli insegnanti attualmente sfruttati come precari. Contro ogni logica, contro ogni direttiva europea, i docenti che saranno selezionati con il concorso hanno TITOLI IDENTICI ai docenti che sono stati stabilizzati con la Legge 107. Dietro questa assurda disparità di trattamento ci sono scelte politiche che mascherano la realtà. Noi docenti concorreremo per i posti che già ricopriamo da precari, ma la normativa contro lo sfruttamento del precariato è stata calpestata da questo Governo.

    Valeria Bruccola
  26. Miur responsabile se l’alunno si fa male in bagno in assenza del personale scolastico

    Uno studente si fa male in bagno, durante l’orario delle lezioni, in assenza del personale della scuola, il Miur deve rispondere dei danni subiti. In questo caso l’istituto scolastico ha una responsabilità diretta sia di natura extracontrattuale (quando un soggetto provoca ad altri un danno ingiusto senza essere legato da alcun rapporto), sia di natura contrattuale (quando è inadempiente di fronte ad un obbligo preesistente).
    Lo ha stabilito la terza sezione civile della Cassazione, con la sentenza 8047. La suprema corte ha accolto il ricorso presentato dai genitori di una bambina che avevano portato il Miur in giudizio, chiedendo il risarcimento dei danni subiti dalla figlia per un incidente che si era verificato durante l’orario delle lezioni...

    Francesca Malandrucco
    Il Sole 24 Ore
  27. Scuola, l’allarme sostegno «Ragazzi e prof lasciati soli»

    Manca il personale, fanno discutere le storie di alunni autistici emarginati.
    OMA Un sostegno che traballa, quello della scuola, in cui gli studenti che ne hanno più bisogno fanno fatica ad inserirsi e le famiglie, sempre più spesso, denunciano casi di discriminazione e isolamento. Non va meglio per i docenti che, in attesa di una vera riforma, vivono il sostegno come una missione quasi impossibile...

    Lorena Loiacono
    Il Messaggero
  28. Il 25 aprile dovremmo festeggiarlo in classe

    “Il 25 aprile? La festa della mamma”. Per fortuna non sono tutti così i giovani ma la video intervista realizzata da Ballarò un anno fa, in occasione del 70esimo della Liberazione, ci mostra uno dei volti degli italiani: ignoranti, disinteressati del passato, menefreghisti, incapaci di fare quell’esercizio della memoria necessario ad un popolo. Ogni volta mi domando: perché siamo arrivati a questo punto? Chi non ha fatto il suo dovere? Cos’è successo in questi anni? E’ possibile che ci sia ancora un giovane che confonde la festa della Repubblica con quella della Liberazione o non sa nemmeno in che anno è accaduta? Nel video citato si vede un giovane di...

    Alex Corlazzoli
    Il Fatto Quotidiano
  29. Sulla lotta partigiana

    Certo gli "anti" spesso sono funzionali ai "pro" se non sostanziati da programmi di vita e stili di comportamento che ne segnano in modo evidente e visibile le azioni e gli effetti che ne derivano da esse. La lotta di liberazione, è stato un progetto, una sperimentazione, una battaglia per la vita, per ridare senso e significato ai valori fondanti della convivenza sociale, diritti, giustizia, dignità, tolleranza e soprattutto partecipazione e responsabilità. L'unione delle forze che hanno prodotto il ribaltamento e la sconfitta di un potere politico, il fascismo, è stata possibile solo perché ad un potere costituito si è organizzato un contropotere dai contorni ideologici chiari ed inequivocabili: l'antifascismo. Ed è questa la traccia indelebile che ha lasciato la lotta partigiana, la creazione di un organo di potere organizzato ed efficiente, reattivo ed omogeneo, diffuso e partecipato.

    Musarra Pasquale
  30. ITI Cannizzaro di Catania - Internet e didattica: insegnare al futuro

    Nei giorni 19, 20, 21 aprile c.a.,  si è tenuto all’ITI Cannizzaro di Catania il corso di formazione “Internet e la Didattica”, per tutti i docenti della Scuola Media Inferiore.
    Organizzato dal Prof. Salvo Maggio con la collaborazione attiva dei professori Andrea Calvagna e Marilena Terranova, il corso ha avuto l’obiettivo di far apprendere ai partecipanti i concetti fondamentali dell'informatica necessari per utilizzare un PC nelle sue applicazioni di base, la gestione della posta elettronica e i motori di ricerca su internet, le conoscenze minime per l'uso del tablet e i suoi applicativi e le modalità operative  per l'uso del registro elettronico. Le lezioni tenute dai docenti del dipartimento di Informatica...

    Lucia Andreano
    docente FS Ufficio stampa e comunicazione
    ITI Cannizzaro di Catania