GYMNASIUM
L'AMARI presenta GYMNASIUM anuuario per il 130° anniversario del ginnasio
GYMNASIUM
L'AMARI presenta GYMNASIUM anuuario per il 130° anniversario del ginnasio
GYMNASIUM
L'AMARI presenta GYMNASIUM anuuario per il 130° anniversario del ginnasio
Notte Nazionale L.Cl. 2019
Notte Nazionale L.Cl. 2019
Notte Nazionale L.Cl. 2019
Offball
L'AMARI organizza il 3° campionato scolastico Offball
Progetto LIS
Apprendimento del linguaggio dei segni
Le tradizioni
Il Carnevale a Riposto
Clownteraphy
Il valore di un sorriso
Clownterapy
Alternanza scuola-lavoro all'ospedale di Taormina
Olimpiadi Storiche
Accensione del tripode
Olimpiadi Storiche
Olimpiadi Storiche
Atleti in campo
Olimpiadi Storiche
Liceo Matematico
Festa del Liceo Matematico
Liceo Matematico
Presentazione lavori
Liceo Matematico
Presentazione lavori
Ulisse eroe di ieri e di oggi al centro del Mediterraneo
Ulisse
Una città per la Costituzione
Manifestazione a Cinisi
Ulisse eroe di ieri e di oggi al centro del Mediterraneo
Arrivo ad Itaca
Progetto Erasmus

Il 12 dicembre 2016, presso i locali dell’Istituto di Istruzione Superiore “Michele Amari” di Riposto, è stato presentato il romanzo autobiografico “La Casa Del Gelsomino” di Franca Grasso.

 La presentazione, è stata curata dai relatori  Dottor Mario Pagano,  professore Capitano Mario Giannetto, On.le Carmelo D’Urso, e  prof. Eugenio Patanè attore; ha fatto da moderatrice  la prof.ssa Maria Caserta.

Palazzo Granata, già Palazzo Grasso fu  costruito dal commerciante, produttore di vini e armatore Francesco Grasso (al tempo Don Ciccino). La costruzione, su progetto   dell’Ing. Hernandez Carafa (poi Garaffo), risale alla fine dell’ottocento e,  fino alla fine degli anni settanta, recava nella volta del grande vano scala lo stemma appartenuto alla famiglia Grasso.

Francesco Grasso, che già possedeva numerose residenze, decise di costruire il palazzo per dimostrare la forza e la solidità, ma anche l’apertura della famiglia. Il potere economico e la moltitudine di servitù e maestranze al suo servizio  gli avevano fatto guadagnare l’appellativo di “Don Ciccino” o il saluto  “Voscienza sa benedica baciamu li manu” , ma il Grasso rimase sempre un uomo generoso e di ampie vedute, sempre pronto a nuovi investimenti e nuove esperienze.

 L’autrice Franca Grasso, con il suo romanzo, attraverso la sinfonia delle parole, ci riporta magicamente ai tempi trascorsi , alla vita quotidiana, ma anche alle sfide che una classe imprenditrice ripostese ha avuto il coraggio di intraprendere.