GYMNASIUM
L'AMARI presenta GYMNASIUM anuuario per il 130° anniversario del ginnasio
GYMNASIUM
L'AMARI presenta GYMNASIUM anuuario per il 130° anniversario del ginnasio
GYMNASIUM
L'AMARI presenta GYMNASIUM anuuario per il 130° anniversario del ginnasio
Notte Nazionale L.Cl. 2019
Notte Nazionale L.Cl. 2019
Notte Nazionale L.Cl. 2019
Offball
L'AMARI organizza il 3° campionato scolastico Offball
Progetto LIS
Apprendimento del linguaggio dei segni
Le tradizioni
Il Carnevale a Riposto
Clownteraphy
Il valore di un sorriso
Clownterapy
Alternanza scuola-lavoro all'ospedale di Taormina
Olimpiadi Storiche
Accensione del tripode
Olimpiadi Storiche
Olimpiadi Storiche
Atleti in campo
Olimpiadi Storiche
Liceo Matematico
Festa del Liceo Matematico
Liceo Matematico
Presentazione lavori
Liceo Matematico
Presentazione lavori
Ulisse eroe di ieri e di oggi al centro del Mediterraneo
Ulisse
Una città per la Costituzione
Manifestazione a Cinisi
Ulisse eroe di ieri e di oggi al centro del Mediterraneo
Arrivo ad Itaca
Progetto Erasmus

“Corti in Cortile”- Palazzo della Cultura Catania - 11  Festival Internazionale del Cortometraggio

Oggi 20 settembre 2019 presso Palazzo Platamone di Catania in occasione dell’11 Festival Internazionale del Cortometraggio “Corti in Cortile”, si è svolta la  proiezione e la premiazione dei cortometraggi

selezionati nell’ambito della sezione “Cinema e Psichiatria” a cura di Totò Calì e coordinato da Enrico La Delfa. La classe 4 F, del Liceo delle  Scienze Umane d Riposto, guidata dalle insegnanti Nadia Piazza e Tiziana Portera; ha partecipato con un breve film realizzato in collaborazione con gli utenti e le figure professionali dell’Asp di Catania, per la regia di Nicolò Borgese, testi della dottoressa Valeria Carulli, voce Ugo Amato. Il corto si ispira al progetto realizzato durante lo scorso anno scolastico dal titolo “NUDI E CRUDI”.

Secondo i giudici tra i venti corti presentati alla manifestazione, tutti molto interessanti e toccanti, il nostro cortometraggio si è particolarmente distinto per il clima di reale integrazione tra gli alunni, gli utenti, i familiari e gli operatori tutti. Un mix di svariati elementi che annulla le differenze ed elimina lo stigma in uno scenario che è contemporaneamente un viaggio all’interno della sofferenza mentale e i modi che possono portare a comprenderla e a superarla.

Prof.ssa Nadia Piazza

 

Prof.ssa Tiziana Portera