GYMNASIUM
L'AMARI presenta GYMNASIUM anuuario per il 130° anniversario del ginnasio
GYMNASIUM
L'AMARI presenta GYMNASIUM anuuario per il 130° anniversario del ginnasio
GYMNASIUM
L'AMARI presenta GYMNASIUM anuuario per il 130° anniversario del ginnasio
Offball
L'AMARI organizza il 3° campionato scolastico Offball
Progetto LIS
Apprendimento del linguaggio dei segni
Le tradizioni
Il Carnevale a Riposto
Clownteraphy
Il valore di un sorriso
Clownterapy
Alternanza scuola-lavoro all'ospedale di Taormina
Olimpiadi Storiche
Accensione del tripode
Olimpiadi Storiche
Olimpiadi Storiche
Atleti in campo
Olimpiadi Storiche
Liceo Matematico
Festa del Liceo Matematico
Liceo Matematico
Presentazione lavori
Liceo Matematico
Presentazione lavori
Ulisse eroe di ieri e di oggi al centro del Mediterraneo
Ulisse
Ulisse eroe di ieri e di oggi al centro del Mediterraneo
Arrivo ad Itaca
Una città per la Costituzione
Manifestazione a Cinisi
Progetto Erasmus

Siamo lieti di comunicare che  Valeria Huang, studentessa della 3^ C del Liceo Classico Amari, ha vinto, piazzandosi al 1° posto, 

l’Agone di Lingua e  Cultura greca intitolato al prof. Roberto Carpino, svoltosi il 12 aprile scorso presso il Liceo Classico N. Spedalieri di Catania.  La proclamazione della vincitrice è avvenuta venerdì 13 aprile presso i locali del Liceo Spedalieri, alla presenza della Commissione presieduta dal prof. Paolo Cipolla ( DISUM Catania), con le prof.sse Valeria De Francisci e Bruna Petrillo,  del Dirigente scolastico del liceo catanese, dott.ssa Daniela Di Piazza, dell’assessore alle Politiche scolastiche del Comune di Catania, prof.ssa M. Ausilia Mastrandrea, degli organizzatori  dell’iniziativa proff. Fabiola Carpino, Gina Sciarrotta e Carmelo Napoli. Un particolare ringraziamento alla famiglia Carpino per la lodevole iniziativa che, nel ricordo del compianto prof. Carpino, intende promuovere nei giovani studenti  la passione  per la civiltà antica. Vivissime congratulazioni alla nostra Valeria per l’ottimo risultato ottenuto, che ci rende fieri e ancora una volta consapevoli dell’alto valore formativo dello studio delle lingue classiche.